Muffa sul muro

La muffa in casa è un rischio per la salute

La muffa è un problema che affligge molte persone in Italia, che combattono ogni giorno con questo problema cercando ogni possibile rimedio per eliminarla per sempre. È bene sapere che non si tratta di un problema solo di antiestetica, ma la muffa che impera nelle case può essere seriamente dannosa per la salute. Non tutti sanno che la muffa è portatrice di almeno tre problematiche gravi, che in questo articolo andremo ad analizzare.

Effetti della muffa

Prima di entrare nello specifico delle tre gravi situazioni alle quali si può incorrere stando a contatto con la muffa, analizziamo quelli che sono gli effetti immediati che si possono riscontrare stando vicini a questo fungo. In alcuni casi si possono anche riscontrare effetti cronici.

Effetti istantanei: sono quegli effetti che si riscontrano appena si entra in contatto con la muffa, e che scompaiono dopo pochi minuti dall’allontanamento dal fungo. Sono i seguenti:

  • Irritazione del naso, degli occhi e della gola
  • Emicrania e problemi legati alla concentrazione

Effetti cronici: una lunga esposizione alla muffa può provocare effetti più seri, che non si possono eliminare semplicemente allontanandosi da essa. I problemi sono questi:

  • Allergie come asma, rinite e vari problemi di respirazione
  • Polmonite da ipersensibilità

Le tre problematiche da esposizione alla muffa

Una lunga esposizione alla muffa può provocare problemi molto seri, che possono divenire davvero molto gravi se non si interviene subito rimuovendo anche la muffa (su Bastamuffa.com ci sono delle ottime indicazioni su come fare). Andiamo ad analizzare le patologie che si possono riscontrare:

  • Zone molte frequentate: quando la muffa si trova nelle stanze dove la famiglia in generale dimora di più, come per esempio la stanza dove si mangia o dove si dorme, i problemi che possono colpire i soggetti sono diversi.

Nei grandi è più frequente che si riscontrino difficoltà a livello respiratorio. nei bambini oltre a questa problematica, si sono spesso riscontrati problemi di cambiamento di umore, perché il fungo agisce anche a livello fisico e psicologico.

  • Tossicità: è bene sapere che la muffa è altamente tossica, in quanto rilascia delle pericolose tossine ricche di elementi chimici nocivi, che sono poi gli stessi che donano il fastidioso odore che ha la muffa stessa.
  • Cancerogena: come in natura esistono funghi buoni e funghi velenosi, anche per quanto riguarda la muffa possono essere presenti sia funghi buoni che funghi diciamo cosi ‘cattivi’. Esistono quindi muffe che possono essere talmente tanto pericolose da poter provocare il cancro.

Purtroppo, il problema è sempre sottovalutato e vi sono tantissime persone che contesterebbero quanto letto in questo articolo. Tale scetticismo nei confronti della muffa, porta spesso a non prendere sul serio i rischi che ne derivano e spesso a tardare nelle opere di pulizia per eliminare il fungo.

Eliminare la muffa

Adesso siamo noi a sfatare un luogo comune, ovvero quello di eliminare la muffa utilizzando particolari prodotti come ad esempio la candeggina. Nessun detergente o prodotto per lavare le pareti risolverà il problema, perché dopo un po’ di tempo la muffa si ripresenterà di nuovo. L’unica soluzione è quella di individuare la ‘sorgente’ della muffa (magari rivolgendosi ad un esperto), una volta capito cosa fa sorgere la muffa si potrà intervenire per risolvere il problema.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi